Il 5 dicembre 2017 il sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna si sdraia a terra per bloccare il passaggio di un tir diretto a Colle Sughero

La sera del 5 dicembre 2017 il sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna, insieme a un centinaio fra cittadini e assessori, si sdraia a terra per bloccare il passaggio di un tir diretto a Colle Sughero. All’interno vi è un trasporto eccezionale da trentacinque tonnellate e sedici metri di lunghezza: sono i pezzi della caldaia degli inceneritori per gli interventi di ristrutturazione.

Cittadini, comitati e associazioni stavano aspettando in presidio permanente da oltre 20 giorni. Quando il mezzo giunge al quartiere Scalo, viene lanciato l’appello e parte il passaparola. Viene chiesto a tutti di accorrere davanti alla Chiesa di San Gioacchino. Sul posto arrivano anche i sindaci dei comuni limitrofi. Sono minuti di fermento nella zona del presidio. Dopo un paio d’ore di trattativa, il mezzo si decide ad arretrare al ritmo del grido “re-tro-mar-cia” scandito dai cittadini. Una prova di forza che ha dimostrato quanto sia radicata l’opposizione alla riapertura degli inceneritori tra la popolazione e le istituzioni, convinti ormai che il ciclo dei rifiuti basato su discariche e e combustione debba lasciare il passo a un’economia del riciclo

Minerva Scarl

Via Tiziano n.8
00034 Colleferro (RM)
Codice fiscale 14939431004
Tel 06.9782744
Fax 06.86356950
PEC consorziominerva@legalmail.it

Numero REA RM – 1556685 -- Capitale Sociale Euro 66.302,08