Grazie alla cessione di un ramo di impresa da parte di LazioAmbiente, dal 2 dicembre entra in funzione il consorzio Minerva in nove comuni della Valle del Sacco, un’azienda orientata verso un modello efficiente, partecipato e sostenibile di gestione dei servizi pubblici.

Colleferro, Segni, Labico, Genazzano, Carpineto Romano, Nemi, Gavignano, Gorga e Capranica Prenestina sono i comuni protagonisti di questo storico cambiamento: la costruzione di un vero e proprio percorso di partecipazione ed efficienza di cui l’avvio operativo di Minerva, reso possibile dall’impegno di 120 dipendenti e l’utilizzo dei mezzi operativi, rappresenta un passo fondamentale.

“E’ per noi frutto di grande soddisfazione – affermano i Sindaci dei comuni soci- dopo un lungo ed articolato percorso amministrativo ed organizzativo, arrivare al risultato di dotare anche il nostro territorio di uno strumento efficace e moderno per la gestione dei servizi pubblici di igiene ambientale. Minerva è per noi il simbolo di una battaglia fatta nell’interesse delle nostre comunità per garantire efficacia, efficienza e trasparenza ed evitare che gli errori commessi in passato da Gaia e LazioAmbiente si verifichino ancora. L’esistenza di un gestore pubblico ben radicato sul territorio è fondamentale per garantire una governance che tenga conto delle particolarità della Valle del Sacco e sia in grado di parlare la stessa lingua in termini ambientali. Esprimiamo così una spinta verso una maggiore sostenibilità e l’ambizione di raggiungere grandi risultati per il bene comune e quello delle future generazioni”

Minerva Scarl - Capitale Sociale Euro 66.302,08 00034 
Numero REA RM – 1556685 - Codice fiscale 14939431004 Via Tiziano, 8. Colleferro (RM) Indirizzo PEC consorziominerva@legalmail.it